Alla scoperta del Monte Lignano

Share button

La Carta e il dvd con gli itinerari naturalistici

Guarda il video "Alla scoperta del Monte Lignano"

Teniamo molto alla valorizzazione dell’ambiente e del verde pubblico. Stiamo riempiendo la città di alberi e puntiamo sul fotovoltaico”. Così il Sindaco Giuseppe Fanfani presenta queste due nuove realizzazioni che offrono ai cittadini e ai turisti la possibilità di conoscere e vivere al meglio una zona che fa parte della storia di Arezzo. Si tratta di una mappa delle aree di interesse naturalistico e un dvd di 20 minuti “alla scoperta del Monte Lignano”.

"Lignano è un parco bellissimo – ricorda l’assessore all’innovazione ecologica Emiliano Cecchini – e rappresenta oggi una splendida realtà a disposizione di tutti, dove possono essere svolte attività ricreative, sportive e culturali di vario tipo ed è anche punto di riferimento per gli escursionisti e gli amanti del turismo naturalistico. Vogliamo promuovere il nostro territorio anche attraverso la forza delle immagini e porterò il dvd nel mio prossimo viaggio a Shangai". 
L’Assessorato all’Innovazione Tecnologica e Ecologia del Comune di Arezzo ha da tempo attivato nei suoi 310 ettari circa di proprietà del Parco di Lignano un piano di valorizzazione con l’obiettivo di conservare al meglio le strutture ricettive funzionanti e di migliorare l’offerta di ecoturismo per i migliaia di visitatori annuali.

Copertina DVDIl dvd ipotizza un percorso che parte da Rigutino, passa per Lignano e, svalicando, torna verso Sargiano in un territorio ricco di formazioni boschive con tante biodiversità: è rivolto principalmente alle scuole ed ai visitatori del Parco e a breve sarà visibile anche nel sito del Comune. La cartina è stata ideata dai tecnici dell’ufficio Protezione Civile e Foreste del Comune Filippo Puleri e Enrico Borghi con la collaborazione del Cai. Ricorda Filippo Puleri che la mappa "è anche in inglese e segnala i percorsi e le principali infrastrutture delle aree di interesse naturalistico a sud di Arezzo. E quindi non solo la storia, la flora, la fauna ed i percorsi di Lignano ma anche il bosco di Sargiano che si trova all’interno della cinta muraria dell’omonimo Convento e che rappresenta una rispettosa coesistenza tra uomo e ambiente".

Grande impegno per queste realizzazioni anche da parte del Cai che, come ricorda Eliseo Mazzi, "è particolarmente legato al Parco e ai temi della salvaguardia dell'ambiente. Sono tanti i nostri soci volontari che si dedicano alla manutenzione dei sentieri del territorio aretino e mi preme sottolineare che serve attenzione e rispetto per i sentieri soprattutto da parte di chi, nonostante i divieti, vi transita con mezzi motorizzati".