Tu sei qui

Variazione anagrafica di dati personali

Share button

La variazione di dati personali è la correzione di eventuali errori di dati anagrafici (nome, cognome, luogo e data di nascita) o la variazione anagrafica dello stato civile di cittadini stranieri (matrimonio, vedovanza, divorzio, ecc.). In caso di variazioni inerenti i dati di un minore, l'istanza va presentata da chi esercita la responsabilità genitoriale o dal tutore.

La variazione può essere chiesta da:

1) cittadini italiani che debbano effettuare una variazione di dati anagrafici o la variazione anagrafica dello stato civile, nati in Italia o, se nati all'estero, che abbiano trascritto in Italia gli atti di stato civile che li riguardano presentando il modulo (sezione Modulistica) debitamente compilato allegando la fotocopia di un documento di identità

2) cittadini non italiani che debbano richiedere variazioni di dati anagrafici o variazioni anagrafiche riferite allo stato civile, presentando il modulo (sezione Modulistica) debitamente compilato allegando la fotocopia di un documento di identità, unitamente a:

  • il certificato (di nascita, matrimonio, altro) del Paese di origine, tradotto in italiano e legalizzato dal Consolato o Ambasciata italiana del paese di provenienza, o apostillato (salvo le esenzioni previste da Convenzioni Internazionali);
  • in alternativa dichiarazione del Consolato, in Italia, del paese di provenienza, debitamente legalizzata dalla Prefettura (salvo le esenzioni previste da Convenzioni Internazionali);
  • il passaporto (cittadini extracomunitari) o la carta di identità del paese d'origine (cittadini comunitari) con i dati anagrafici corretti/variati;
  • il permesso di soggiorno, in corso di validità, o altra documentazione attestante la regolarità del soggiorno in Italia.

Si evidenzia che:

  • per l'aggiornamento anagrafico dello stato civile, nella certificazione prodotta all'estero e presentata deve essere chiaramente indicato lo stesso, ad esempio: celibe, nubile;
  • per la registrazione di divorzio o vedovanza devono essere certificati nelle forme previste dalla legge (traduzione, legalizzazione/apostille, ecc) anche i dati del matrimonio.

L'Ufficio Anagrafe effettuerà i controlli delle dichiarazioni presentate.

La documentazione (modulo, documento e eventuali documenti aggiunti come specificato sopra) può essere presentata con le seguenti modalità:

  1. via PEC all'indirizzo: comune.arezzo@postacert.toscana.it 
  2. via mail all'indirizzo anagrafe@comune.arezzo.it 
  3. via fax esclusivamente al numero 0575 377 212. Eventuali spedizioni effettuate ad altri numeri di fax del Comune di Arezzo saranno considerate non valide;
  4. allo Sportello Unico SU APPUNTAMENTO
  5. domanda a mezzo posta, indirizzata all'Ufficio Anagrafe, all'indirizzo Piazza A. Fanfani, 1 - 52100 Arezzo

Costi: Non è prevista alcuna contribuzione.

Per la verifica dei requisiti per la presentazione della domanda è possibile rivolgersi all'ufficio Anagrafe  SU APPUNTAMENTO 

Dove rivolgersi: