Tu sei qui

Accertamento di compatibilità paesaggistica

Share button

Quali interventi: possono essere sanate esclusivamente le opere che rientrano in uno dei seguenti casi:

 A) lavori che non abbiano determinato creazione di superfici utili o volumi ovvero aumento di quelli legittimamente realizzati;
 B)  impiego di materiali in difformità dall’autorizzazione paesaggistica;
 C) lavori comunque configurabili quali interventi di manutenzione ordinaria o straordinaria ai sensi dell’articolo 3 del DPR n. 380/2001.

Requisiti per l’istanza
Proprietario o interessato.

Modalità di richiesta 
E’ possibile inoltrare la richiesta in formato cartaceo o digitale:

-formato cartaceo: presentazione presso il protocollo del comune di Arezzo,

-formato digitale: tramite pec all’indirizzo del Comune di Arezzo inviando il modulo e la documentazione necessaria firmata in formato pdf.

Documenti da presentare
Presentazione di apposito modulo di richiesta scaricabile, debitamente compilato e completo della documentazione indicata nel modulo stesso. E’ prevista la presentazione di una  dettagliata relazione di accertamento di compatibilità paesaggistica.

Quanto pagare

E’ dovuto l’importo di due marche da bollo (una per l’istanza e una per il rilascio dell’autorizzazione)

L’accertamento di compatibilità paesaggistica prevede il pagamento di una sanzione. La sanzione/oblazione sarà determinata dal servizio Pianificazione Urbanistica ai sensi del "regolamento comunale per la determinazione e la corresponsione del contributo di costruzione e delle sanzioni in materia edilizia" e comunicata al richiedente .

Sono dovuti i diritti di segreteria come indicati nella SEZIONE APPOSITA

Termine conclusione: il termine di conclusione del procedimento è di 180 giorni.

Efficacia: il decreto di compatibilità paesaggistica è immediatamente efficace e non ha scadenza.